Detenzione e spaccio di stupefacenti

Stupefacenti: spaccio ed uso personale


La detenzione di sostanza stupefacente per uso personale non è reato, ma un illecito amministrativo. In ogni caso, le conseguenze per chi viene trovato in possesso di droga non sono da poco: sarà compromessa la patente di guida (saranno obbligatori esami tossicologici per valutare la persistenza della idoneità alla guida), il porto d’armi, il permesso di soggiorno, il passaporto e la carta di identità per l’espatrio.

La detenzione ai fini di spaccio ossia la detenzione finalizzata alla cessione ad altra persona (anche a titolo gratuito) di una dose, anche minima, di sostanza stupefacente è, invece, reato. 

A seguito delle recenti modifiche normative e della declaratoria di incostituzionalità della previgente disciplina, il panorama legislativo inerente gli stupefacenti è cambiato ed a oggi l’art. 73 del DPR 309/90 prevede tre diverse fattispecie:

  • detenzione ai fini di spaccio di droghe “leggere”
  • detenzione ai fini di spaccio di droghe “pesanti”
  • detenzione nell’ipotesi c.d. “lieve” del comma 5.

Per le prime due fattispecie è prevista l’applicazione della custodia cautelare e pene assai severe, mentre per il comma 5 la disciplina prevede pene minori.

Le nostre competenze


L’Avvocato Marco Trasacco, grazie alla sua esperienza in reati connessi all’uso di sostanze stupefacenti, offre un’efficace e puntuale difesa ai suoi assistiti, anche nella fase di esecuzione della pena, attraverso la predisposizione di istanze finalizzate alla fruizione di misure alternative alla detenzione.

L’impianto normativo in materia è basato su un sistema tabellare: sono considerate sostanze stupefacenti, infatti, solo quelle che risultano inserite in tabelle periodicamente aggiornate dal Ministro della Sanità.

L’Avv. Marco Trasacco è iscritto al Foro di Napoli Nord ed il suo studio ha sede in Aversa (Caserta) in prossimità del Tribunale di Napoli Nord. Opera, prevalentemente, ma non solo, presso i Tribunali di Santa Maria Capua Vetere, Napoli, Napoli Nord (Aversa), Nola nonchè il Tribunale per i Minorenni di Napoli ed altro. 

E’ iscritto nelle liste degli Avvocati abilitati alle difese per il patrocinio a spese dello Stato (Gratuito Patrocinio) presso i predetti Tribunali nonché abilitato al patrocinio avanti le Corti Superiori (Cassazionista).

Scopri di più su Avv. Marco Trasacco ▶︎

Contattaci ora..


marco trasacco


L'Avv. Marco Trasacco è iscritto al Foro di Napoli Nord e nel corso degli anni, ha approntato consulenza e difesa nell'ambito di procedimenti penali inerenti a varie materie. E' un Avvocato Penalista abilitato al patrocinio avanti la Suprema Corte di Cassazione (Cassazionista).

Esercita innanzi a tutte le Autorità Giudiziarie del territorio nazionale e, prevalentemente, presso uffici giudiziari del Distretto della Corte d’Appello di Napoli (tra cui Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, di Nola, di Napoli Nord (Aversa), Tribunale di Napoli e Tribunale per i Minorenni di Napoli).

E' particolarmente attento alla tutela e difesa dei meno abbienti ed è inscritto nelle liste degli Avvocati abilitati alle difese per il patrocinio a spese dello Stato (Gratuito Patrocinio). 

Attraverso l’Istituto del Gratuito Patrocinio, anche chi dispone di un basso reddito potrà tutelare pienamente i propri diritti. Si tratta, dunque, di assistenza gratuita (Avvocato Gratis) e, cioè, a spese dello stato.

E' particolarmente impegnato nei cosiddetti delitti intrafamiliari e, cioè, nei c.d. reati di maltrattamenti in famigliaviolenza domesticapercosse, lesioni, atti persecutori, violenza sessuale, omicidio e  atti persecutori (stalking).

Si occupa con competenza e professionalità del diritto di famiglie e di diritto penale minorile presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli.

Consulenza e difesa nell’ambito di procedimenti penali inerenti a varie materie, tra le quali:

Ulteriori ambiti di interventoseparazione giudiziale e consensuale, divorzio, nullità \ annullamento matrimonio, revisione delle condizioni di separazione e divorzio, riconciliazione dei coniugi separati, convivenze e unioni civili : le possibili tutele dei partner non sposati, regime patrimoniale legale della famiglia, accordi matrimoniali, le questioni patrimoniali relative alla comunione e ai beni acquistati in comune, il diritto agli alimenti per l’ex coniuge, l’assegnazione della casa familiare, l’affidamento dei figli ed il loro mantenimento, ordini di protezione contro gli abusi familiari, adozioni e affidamento minori, interdizione, inabilitazione e amministrazione di sostegno, decadenza dalle responsabilità (potestà) genitoriale.