Category Archives: Diritto Civile

L’avvocato può chiedere al cliente un compenso superiore a quello liquidato in sentenza

onorari superiori liquidazione sentenza

Avv. Marco Trasacco | Il cliente è sempre obbligato a corrispondere gli onorari e i diritti all’avvocato ed al procuratore da lui nominati ed il relativo ammontare deve essere determinato dal giudice nei suoi specifici confronti a seguito di procedimento monitorio o dal procedimento previsto dagli artt. 28 e 29 legge n. 794/1942 , senza essere vincolato alla pronuncia sulle spese da parte del giudice che ha definito la causa cui le stesse si riferiscono (Cassazione civile sez. VI 17 ottobre 2018 n. 25992).  

E’ truffa se il venditore di un immobile non comunica all’acquirente l’esistenza di controverse situazioni giuridiche relative all’immobile

vendita immobile truffa

Avv. Marco Trasacco | Il venditore di un immobile sul quale terzi accampino pretese giuridiche che, se accolte, comportino la restituzione del bene anche da parte dell’eventuale acquirente, ha l’obbligo di comunicare, nella fase delle trattative, al potenziale acquirente la suddetta situazione (Cass. Pen Sez. II, sent. 9-23 maggio 2018, n. 23079, Pres. Gallo, Rel. Rago).

Commette abbandono di minore il genitore che non si cura dei figli e “rischia di perderli”

abbandono minore

Avv. Marco Trasacco | La grave carenza di attenzioni al figlio equivale ad abbandono di minore (Cassazione civile sez. VI 06 febbraio 2018 n. 2857). Ai sensi della l. n. 184 del 1983, l’abbandono di minore ricorre nelle ipotesi di mancanza di assistenza morale e materiale da parte dei genitori e tale circostanza diviene un elemento centrale ai fini dell’adottabilità del minore stesso. 

Condominio: Apertura di varchi e installazione di porte o cancellate sulle parti comuni da parte di un condomino – abuso della cosa comune

Studio Legale Trasacco & Pecorario

Apertura di varchi sulle parti comuni di un  edificio in condominio. La trasformazione di un vano in autorimessa da parte di un condomino, realizzata allargando una finestra sul muro comune, non pregiudica l’uso della cosa comune.

Affidamento condiviso: in caso di ostruzionismo della madre, la prole va con il padre

Studio Legale Trasacco & Pecorario

Il Tribunale di Bergamo, con la sentenza 3201 del 2016 (allegata), dopo aver analizzato gli atti processuali, le risultanze delle espletate CTU e le relazioni dei servizi sociali, ha disposto, fermo restando l’affidamento condiviso,  il prevalente collocamento della prole presso il padre.

COMUNIONE E CONDOMINIO – amministratore, attribuzioni e provvedimenti

Studio Legale Trasacco & Pecorario