Category Archives: Diritto Penale

Omesso versamento del mantenimento al figlio da parte del genitore “non coniugato”

omesso versamento mantenimento genitore non coniugato

Avv. Marco Trasacco | La condotta del genitore non coniugato che non corrisponde l’assegno di mantenimento a favore del figlio minore nato fuori dal matrimonio è attualmente sussumibile nella fattispecie di cui all’art. 570, comma I, c.p. (in particolare quando, come nel caso di specie, non sia contestata anche la circostanza di avere fatto mancare i mezzi di sussistenza che potrebbe portare a configurare il delitto di cui all’art. 570, comma 2, n. 2 c.p.) – Tribunale Treviso, 08/05/2018, (ud. 17/04/2018, dep.08/05/2018), n. 554.

Gratuito patrocinio, non si calcola il reddito del familiare convivente se lo stesso è la persona offesa

gratuito patrocinio familiare convivente persona offesa

Avv. Marco Trasacco | Nella determinazione del reddito complessivo rilevante ai fini dell’ammissione al patrocinio a spese dello Stato, non può tenersi conto del reddito prodotto dal familiare convivente quando quest’ultimo è persona offesa del reato per il quale si procede (Cassazione penale, sez. IV, 05/06/2018, n. 29104).

Il difensore può nominare anche “oralmente” un sostituto processuale

sostituto processuale nomina orale

Avv. Marco Trasacco | La disciplina della nomina, da parte del difensore, del proprio sostituto processuale deve essere interpretata nel senso di ritenere legittimo l’uso della forma orale, senza che ciò renda necessaria la presenza del difensore sostituito al momento del conferimento dell’incarico al sostituto stesso (Cassazione penale sez. I 02 ottobre 2018 n. 48862).

Non è reato telefonare ai carabinieri e denunciare la scomparsa della fidanzata

procurato allarme

Avv. Marco Trasacco | La telefonata dell’imputato ai Carabinieri con cui lamenta di non essere riuscito a rintracciare la fidanzata dal giorno precedente per poi comunicare di averla ritrovata, ma che la ragazza era riuscita nuovamente a scappare, non può integrare il reato di cui all’art. 658 cod. pen. per la tipologia stessa del fatto denunciato che è tale da non poter creare allarme sociale, non essendo stato prospettato né essendo configurabile nessun rischio di danno alla persona (Cassazione penale, sez. I, 04/10/2017, n. 43815).

Legittima la querela del direttore della banca in cui si è consumata la truffa

truffa banca querela direttore

Avv. Marco Trasacco | In tema di truffa, la responsabile della filiale di banca, la quale ha esposto di essersi personalmente occupata della transazione, deve considerarsi persona offesa e dunque titolare in proprio di un autonomo diritto di querela in quanto responsabile, in quel frangente, delle attività dell’istituto bancario e delle eventuali conseguenze pregiudizievoli per l’interesse dell’ente da lei rappresentato (Cassazione penale sez. II 15 giugno 2018 n. 39069).

Possono configurare reato (art. 572 c.p.) anche i maltrattamenti posti in essere dal marito nei confronti dell’ex moglie

maltrattamenti convivenza separazione figli

Avv. Marco TrasaccoMaltrattamenti in famiglia, la durata della convivenza dopo il divorzio non incide sulla configurabilità del reato. Il reato di maltrattamenti contro familiari o conviventi è configurabile nell’ipotesi in cui i maltrattamenti siano posti in essere dal marito nei confronti dell’ex moglie, non rilevando in sé e per sé la durata della convivenza tra i due dopo il divorzio, quanto piuttosto l’esistenza di una stabile relazione affettiva tra l’imputato e la persona offesa, relazione che ha creato reciproco affidamento e aspettative di assistenza, protezione e solidarietà (Cassazione penale, sez. VI, 22/02/2018,  n. 19868).